Cosa fare in zona

Verezzi

Verezzi è uno dei Borghi di belli d’Italia, un’anfiteatro naturale scavato nella roccia di origine saracena; si narra infatti che i pirati saraceni si innamorarono di questo paesaggio ed abbandonarono i loro traffici per ritirarsi a viverei qui.

Sembra scavato nella roccia con le sue creuze, vecchie mulattiere che portavano i carri fino al mare dalle valli circostanti. Nella piazza di S. Agostino a balcone sul mare, si svolge dal 1967 un evento di grande richiamo per tutta Liguria e non solo: il Festival teatrale di Borgio Verezzi. In scena le prime nazionali che gireranno i più grandi teatri italiani una volta arrivato l’autunno.

Le case si distinguono soprattutto per i loro tetti a terrazza, con una struttura urbanistica medioevale ma di chiara influenza araba. Sulle terrazze sul golfo sorgono tanti ristorantini, dai più semplici ai più eleganti, dove si possono gustare i sapori della cucina locale. Un piatto tipico sono le lumache alla verezzina preparate con una lunga procedura che ne esalta il gusto. Prodotto locale tipico è il cappero.
Sulla costa, Borgio è un centro cittadino sul mare, vivace e moderno, con spiagge lunghe e attrezzate; meritano la visita le Grotte di Borgio Verezzi, un interessante percorso guidato tra stalattiti, stalagmiti e laghetti.

 

Festival Teatrale di Borgio Verezzi

“Pala d’altare è la vista che allo sbocco si schiude, inaspettata da strappare un grido”: così il poeta Camillo Sbarbaro descrive Verezzi, splendido borgo ligure di origine saracena in cui è incastonata la magica Piazza Sant’Agostino, sede del Festival Teatrale di Borgio Verezzi.
Era il 1967 quando nacque quasi per gioco il Festival, in una placida sera di mezza estate rinfrescata dalla piacevole brezza marina e dagli aromi della tipica vegetazione ligure. Alle spalle dello spettatore la vista mozzafiato sulla costa ligure, di fronte la suggestiva scenografia naturale della Chiesetta di Sant’Agostino, in alto il cielo stellato ritagliato dai tetti delle antiche costruzioni in pietra.
Un tale scenario naturale d’eccezione ha dunque dato i natali e ha custodito nel tempo una manifestazione unica, in crescita di anno in anno, di cartellone in cartellone: qui ha transitato il Gotha del palcoscenico italiano, qui sono sbocciati registi e attori diventati poi grandi protagonisti della scena nazionale, qui sono nati spettacoli che hanno lasciato un segno indelebile. Visita il sito del Festival

 

Grotte di Borgio Verezzi

Le grotte di Borgio Verezzi offrono un percorso turistico, che si snoda per circa 800 metri all’interno di grandi sale, tra enormi blocchi staccatisi dalla volta in ere remote.

Ricchissime le concrezioni di ogni forma: dalle cannule, esili e quasi trasparenti, ai drappi, sottili come lenzuoli, alle grandi colonne che sembrano sostenere la volta fino alle stalattiti eccentriche, che sfidano la forza di gravità sviluppandosi in tutte le direzioni. Visita il sito delle Grotte di Verezzi

 

Sentieri e percorsi

Numerosissimi sono i percorsi che partono da Verezzi, è possibile visitare il sito tematico

 

Sport e Outdoor

Il comprensorio finalese offre moltissime possibilità per gli appassionati di sport, dall’arrampicata alla mountain bike, dal mare al parapendio.

E’ stata inaugurata nel 2014 la nuova Falesia d’Arrampicata delle Cento Corde, a Verezzi presso la Cava Vecchia, con realizzazione a cura del Gruppo Grotte di Borgio Verezzi e la collaborazione del Gruppo Alpini.